"Parlare di Musica è come ballare di architettura" Frank Zappa

30 mag 2017

NONOSTANTE TUTTO NOI STIAMO DALLA PARTE DI MARIO: "REPORT MENTIS" DEL M.aG. METAL FESTIVAL - TEATRO CARIGNANO, GENOVA (13/05/2017)



Un concerto dei The Black di Mario Di Donato non è cosa da sottovalutare, in quanto evento più unico che raro: il Nostro infatti è solito manifestarsi al suo pubblico in occasioni speciali, fra l'altro molto centellinate nel tempo, e non in tour veri e propri.
Come esimersi dunque dal presenziare al M.aG. Metal Festival di Genova dove il musicista abruzzese avrebbe figurato niente meno che come headliner?

28 mag 2017

"FILOSOFEM", OVVERO LA SVEGLIA ALLE 5 DEL MATTINO



La sveglia alle 5.30 del mattino è sempre uno choc per il cervello, come una pentolaccia che si infrange sulla testa, come un sasso lanciato di proposito sul polpaccio ed è come entrare in un mondo dove tutto è ovattato. Sembra di vivere in pratica nelle canzoni di "Filosofem" di Burzum.

26 mag 2017

12 MESI DI METAL (Parte II) - "THE MAY SONG" (THE GATHERING)



Questo mese raddoppiamo. Facciamo uno strappo alla regola che vorrebbe un solo brano cada mese per la nostra nuova Rubrica “12 mesi di Metal”, e dopo lo splendido post del nostro Dottore sui Testament e la loro “Seven days of may”, affrontiamo “The may song” dei The Gathering.

Del resto chi legge Metal Mirror lo sa: le regole, se c’è di mezzo lei, la divina Anneke, si possono eludere e in redazione sbrodoliamo, con gli occhi (e le orecchie) che diventano a forma di cuoricino, quando si parla della van Giesbergen.

24 mag 2017

PERCHE' NON ANDRO' A VEDERE I ROLLING STONES A LUCCA



Oggi vi racconterò perché io amante del rock, io assiduo frequentatore di concerti, io che sono consapevole che gli Stones sono gli Stones e che, a prescindere dai gusti personali, i Rolling Stones devono essere visti dal vivo almeno una volta nella vita, oggi vi racconterò, vi dicevo, perché non andrò a vederli il prossimo 23 settembre a Lucca, unica data italiana del No Filter Tour 2017.

22 mag 2017

BATHUSKA - LA LITURGIA COME ESORCISMO DI DIO



Batushka, "Litourgyia". Un disco accattivante, cupo ed evocativo, che riunisce in sé momenti plumbei ad altri da flipper. Il tutto, questo è caratteristico, come se si svolgesse a due livelli, su due strati concentrici. Il luogo sacro, con il suo ordine evocato dalla preghiera, e il luogo “altro”, dominato da flussi caotici. Il tema del disco è la liturgia, e i testi sono appunto formule che accompagnano la liturgia ortodossa, organizzate per “misteri” spirituali: purificazione, benedizione, sapienza, grazia etc.

20 mag 2017

CIAO CHRIS, SALUTACI IL PARADISO



Il cielo era il tuo campo da gioco / ma la fredda terra era il tuo letto […]

Non avrei mai voluto scrivere queste parole per te / pagine con le frasi di tutte le cose che non faremo mai…

(“Say hello 2 heaven” – C. Cornell)

No Chris, nemmeno io avrei mai volute scrivere queste parole per te…

18 mag 2017

LA CLASSIFICA DEI DIECI MIGLIORI BASSISTI DEL METAL


Nel rock come nel metal il "muro di suono" è fondamentale, per certi aspetti ne è la ragion d'essere, almeno lo era in principio. Il basso, in questo, è uno strumento di grande utilità, perché "dà corpo", rinforza, arrotonda la spigolosità della chitarra, che rimane lo strumento principe nel rock come nel metal.

16 mag 2017

12 MESI DI METAL (Parte I) - "SEVEN DAYS OF MAY" (TESTAMENT)



Perché nel 1990 si cantavano quei sette giorni di maggio? L'opinione pubblica decise, nel 1989, di occuparsi dei moti cinesi di piazza Tien an men. Diciamo la verità, pochi ci capirono qualcosa davvero. No, non erano i cinesi che protestarono per la libertà e cambiarono qualcosa. Fu una manifestazione pacifica di studenti contro una parte del partito comunista, ma non è dato sapere quale visto che già i comunisti devono diventare gli uni uguali agli altri, e poi per noi occidentali i cinesi sono abbastanza uguali già di loro. Mistero fittissimo.

14 mag 2017

IL METAL FUORI DAL METAL: IL CASO DI CHELSEA WOLFE




In redazione ci si chiede spesso cos'è "il Nuovo che avanza" nel Metal.

L'ultima volta che ce lo siamo chiesti contemplavamo una rivista di settore con in copertina i Deep Purple. Massimo rispetto per gli inossidabili Purple, ci mancherebbe, ma la domanda nasce spontanea: chi sarà in grado di prendere il posto della vecchia guardia?

12 mag 2017

BLACK METAL STORIES - AGENTE GRISHNACKH, LICENZA DI UCCIDERE (Parte II)



Proseguiamo il racconto dell’omicidio di Euronymous, la notte del 10 agosto 1993.

Avevamo lasciato il Conte Grishnachk e Blackthorn pronti a partire da Bergen per recarsi ad Oslo a casa di Aarseth…

11 mag 2017

BLACK METAL STORIES - AGENTE GRISHNACKH, LICENZA DI UCCIDERE (Parte I)


Personalmente il tema dell’"uomo dietro all’artista" non mi ha mai appassionato, preferendo limitare la mia attenzione ed energie ai contenuti delle opere. Conoscere la “persona” e il “privato” di che le ha composte non è un qualcosa che mi solletichi particolarmente l’interesse.

Di questo argomento si parlava recentemente con un collega in redazione, che mi raccontava la sua delusione (delusione relativa, per carità) per un musicista che segue da sempre e apprezza moltissimo, dopo aver notato, all’uscita di un suo concerto, alcuni atteggiamenti/comportamenti che non si sarebbe aspettato in base all’idea che si era fatto di lui nel corso degli anni.

09 mag 2017

CONFRONTI IMPOSSIBILI: D. CRONENBERG E I MESHUGGAH



Non so voi, ma io ho sempre delle fastidiose sensazioni quando mi metto ad ascoltare un album dei Meshuggah. Da un lato c’è il disagio soverchiante dettato dalla loro musica, annichilente da un punto di vista fisico e fortemente disturbante da un punto di vista psicologico. Dall’altro l’idea, che mi accompagna sempre ai primi ascolti, di poter ascoltare una parte qualsiasi dell’intero senza riconoscere quale sia il brano specifico. Cioè, mi pare tutto uguale. Il disco dura un’ora? Posso cominciare dal primo minuto come, che ne so, dal minuto 40 che mi sembra sempre di ascoltare la stessa roba.

07 mag 2017

BUCHI NELL'ACQUA - I DIABOLOS RISING - IL BRUTTO ANATROCCOLO DEL BLACK SPERIMENTALE, CHE NON DIVENNE MAI CIGNO



Parliamo di un altro buco nell'acqua, il progetto Diabolos Rising di Magus Wampyr Daoloth dei Necromantia e Mika Luttinen degli Impaled Nazarene.
Non un buco nell'acqua totale, in verità, ma globalmente sì. Non vendette molto, e non è ricordato quasi mai nella storia del black metal. Nello stesso periodo c'erano i Mysticum, con una drum machine “a mitraglia” in primo piano, che però sono più citati, forse perché gravitavano intorno all'Inner Circle norvegese. Invece ha alcune caratteristiche che precorrono o segnalano delle tendenze importanti di questo genere.

05 mag 2017

FISHER'S PANDEMONIUM - UN "CANTO" PER I CELTIC FROST



NOTA BENE: si avvisano i gentili lettori che l’autore del presente post è ben consapevole che il Sommo Poeta, ovvero Dante Alighieri, in questo momento si starà rivoltando nella tomba. 
Lungi dalle mie intenzioni farne “il verso” o mancargli di rispetto…

In questi primi mesi del 2017 mi ha preso così: a suon di ricorrenze, compleanni e anniversari. E come non considerare in quest’ottica “Into the Pandemonium” dei Celtic Frost? Cavoli, compie 30 anni tondi. Non potevamo esimerci…

03 mag 2017

MITI E LEGGENDE DA ARCHIVIARE: LA SEDUTA SPIRITICA, DOVE ANCHE KING DIAMOND SI SPAVENTA




La seduta spiritica è quel rituale con il quale si può chiedere udienza a morti o entità soprannaturali. In realtà ci si deve accontentare di morti irrisolti, che vagano in attesa di sistemazione, o rigurgitati dall'inferno. Interpellare gente perbene, col posto fisso in paradiso, è questione controversa, e la spiegazione più logica è che, come in tutti i sedicenti “paradisi”, chi è dentro non abbia possibilità di comunicare liberamente con l'esterno.

01 mag 2017

PERCHE' NON LEGGERO' "J. R. R. TOLKIEN IL SIGNORE DEL METALLO" DI STEFANO GIORGIANNI



Perché, con tutto il Male che c'è nel mondo (terrorismo, stragi, guerre atomiche, idioti al potere ecc.), bisogna prendersela proprio con il buon Stefano Giorgianni e il suo libro? Cosa ci hanno fatto di male? E perché "J. R. R. Tolkien Il Signore del Metallo, l'immaginario tolkieniano nel panorama heavy metal dal black al power" urta la nostra sensibilità solo a leggerne il titolo? Per non parlare poi della copertina?

Procediamo con la consueta schiera di premesse.