"Parlare di Musica è come ballare di architettura" Frank Zappa

04 mar 2015

LA QUESTIONE ITALIANA: I KALEDON

ALTRO PASSO DENTRO IL MOVIMENTO POWER METAL DELLA NOSTRA PENISOLA, QUESTA VOLTA AGGIUNGIAMO AL DIBATTITO LE OPINIONI DEI ROMANI KALEDON

MM: In Italia la scena metal è sempre stato un movimento underground di ottima fattura, ma poco nota al pubblico . Quali ritieni siano le principali cause di questa difficoltà ad emergere ? 
Senza dubbio la causa principale è un esterofilia difussissima! I gruppi nostrani non hanno niente di meno di tante band estere blasonate!  Se una band fa schifo, ma è tedesca, viene sicuramente aprezzata di più di una band forte italiana… ovviamente parlo solo degli italiani sia chiaro… All’estero sono molto più open minded!


MM: Questa rubrica tratta lo sviluppo dell'heavy power-progressive metal nostrano negli ultimi 20 anni. Quali ritieni siano i gruppi cardine e gli album ideali da inserire in una playlist ? 
Negli ultimi anni in Italia, c’è sta una rivoluzione e una miriade di gruppi heavy/power che si sono affermati a livello mondiale nel corso di questo ventennio.
Come non citare I Rhapsody o i Labyrinth. Poi uscendo dal power, troviamo anche band come I Lacuna Coil. Fortunamtamente siamo riusciti a dimostrare al mondo che, anche in italia, siamo capaci di suonare heavy metal.

MM: I contenuti di questo genere sono variegati , ma non troppo ... Mi spiego meglio : si tende a colpire un immaginario storico/fantasy o fantascientifico , ma sono rari i testi con temi contemporanei o psicologici . Perché accade questo a tuo avviso ? 
Semplciemente perchè, essendo il power un genere al 95% allegro, non tratterà mai tematiche tristi e/o relaistiche come fanno invece I gruppi che trattano altri generi! Noi parliamo del drago o del mago perchè ci fa sognare, ci fa “fuggire” dalla triste monotonia di tutti I giorni. Noi non parleremmo mai di politica o di altre cagate del genere… a quello ci pensa il telegiornale!

MM: La "forma" di questo genere prevede una grande preparazione strumentale , spesso lunghe suite o ritmi al fulmicotone, ma anche grandi vocalist in estensione. Quali ritieni siano però le peculiarità nostrane in questo quadro generale? Esistono alcuni tratti distintivi musicali dell'heavy power-progressive italiano ? 
Beh guarda… domanda interessante! Onestamente non so cosa ci distingue dagli altri ma sai… è un pò come quando sei turista all’estero e, entrando in un negozio ti guardano in faccia e ti dicono: Italiano? Non lo so come fanno ma… lo sanno! Lo stesso vale per la musica! Eppure non suoniamo ne il mandolino, e non parliamo di mafia ne di gente con baffi neri o di gente che mangia spaghetti quindi… boh… ahahaahah

MM:La società e l'ambiente in cui nascono le persone e di conseguenza i gruppi musicali ha sempre una influenza sul nostro modo di essere. Pensi che il tuo modo di fare musica rispecchi il tuo ambiente regionale o il modo di agire e vivere in Italia? Se sì , dove in modo specifico ? 
No beh, la nostra musica non ha niente a che vedere con la vita reale, ne con la quotidianità! Parliamo solo di argomenti fantasy ed immaginari quindi, no, non sono influenzato dall’ambiente che mi circonda!

MM: A volte la critica e la stampa specializzata per dare una mano alla scena nostrana ha elevato a capolavori album che non lo erano . Pensi che ci siano accordi o persone che sponsorizzano i nostri gruppi oltremodo ? Non risulta questo doppiamente nocivo, invece di dare una equa valutazione di un prodotto ? 
Posso dire che molte etichette hanno accordi con alcune testate giornalistiche per fare mettere voti ati ai loro gruppi, a prescindere da genere e o dalla reale qualità del prodotto. Ad ogni modo per me questo non crea Danni reali perchè, specialmente oggi, con l’avvento del digitale, la gente ha modo di ascoltare il prodotto prima di comprarlo quindi, giudicherà da solo se gli piace o no! Personalmente trovo la recensione una cosa MOLTO soggettiva quindi, deve essere presa per come viene… Io potrei amare alla follia una band che molti altri odiano quindi…

MM: La musica , il cinema , la letteratura , l'arte sono sempre stati un motivo di eccellenza del nostro paese che ha dato i natali ai più grandi artisti di tutti i tempi (Michelangelo , Dante , Verdi ecc). Quali sono i tuoi modelli di ispirazione artistica nei diversi ambiti? Oggi chi pensi si debba sostenere come "umile erede" di questa meravigliosa tradizione italiana nelle diverse arti ? 
Eredi italiani moderni di Michelangelo, Dante e Verdi? Ma per favore ahahahahah oggi l’italiano medio pensa al grande fratello e al punteggio della Roma in classifica ahahahah su… per favore… :-)

MM: La musica in Italia , ma quella metal in generale spesso non riesce a far vivere di sola musica i musicisti . C'è una minoranza che riesce ad andare avanti , ma non si può certo dire che sia un sentiero dorato . Oltre la passione e il talento che cosa spinge a suonare metal in Italia al giorno d'oggi? 
Eheheheheh oggi giorno praticamente nessuno vive di musica! Sono mosche bianche! Ovviamente la passione e la consapevolezza che stai lasciando, (chi poco chi tanto), un “segno” nella storia della musica, ti fa continuare con dedizione e cparbietà!

MM: Negli ultimi venti anni il modo di comunicare la propria musica e , più in generale , la propria "esistenza" musicale è cambiato radicalmente . I social network, il web , i live (in diminuzione) , download estremo, streaming ecc hanno inciso profondamente . Quali mezzi credi siano i più incisivi e siano il lato positivo del progresso tecnologico ? Quali invece i difetti di questo nuovo metodo ? 
Beh, diciamo che fondamentalmente, io adoro ogni forma di tecnologia e quindi, quando qulche anno fa hanno cominciato a prendere piede tutti I social network, e le varie forme di file sharing, ne sono stato subito affascintao ma, ahimè, mi sono dovuto ricredere subito dopo. Non ci sono tanti modi e/o maniere per descrivere questa cosa, ovvero: Il file sharing ha ucciso il mercato discografico. SE da un lato, (quello positivo), con l’avvento del digitale è stato molto più facile far circolare la proprio musica e farsi conoscere in fretta da tutti, dall’altro lato (quello negativo), ilp iù della gente ha smesso di comprare la musica! Tutti scaricano non “contribuendo” al sostentamento di una band che, VIVE del guadango di album e live! Quindi forse, preferivo il modo di comunicare la proprioa musica di 20 anni fa!

MM: Hai mai pensato al tuo pubblico in Italia ? Riesci a tracciare un identikit dei profili dei tuoi ascoltatori più appassionati ? Cosa spinge inoltre uomini, donne, studenti , puri metallari o lavoratori indipendenti a comprare un tuo disco? Non solo la categoria a cui appartengono , ma in che modo analizzano e pensano di impiegare i propri soldi per un tuo album ? 
Il fan di musica metal italiano, è molto diverso da quello straniero, molto più selettivo e per certi versi, con una cultura musicale più chiusa. All’estero tutti sentono tutto… nello stesso festival puoi trovare dal metal estremo al power, e tutti sentono tutto. Da noi un fan del power, difficilmente sentirà anche cose alla pantera. Quindi, posso affermare che il fan dei kaledon, è una persona a cui piace tutta la sfera del power/fantasy/epic metal. Di solito sono appasionati di giochi di ruolo, leggono tolkkien e sono contenti di spendere soldi per I nostril cd perchè gli piace avere il cd originale come oggetto di culto.

Scheda sul gruppo
Nome: KALEDON
Componenti ad oggi: Alex Mele (G), Marco Palazzi (V), Tommy Nemesio (G), Paolo Campitelli (K), Paolo Lezziroli (B), Massimilaino Santori (D)
Componenti passati : Claudio Conti (V), Daniele Fuligni (K), David Folchitto (D)
Discografia :
Legend Of The Forgotten Reign – Chapter 1 – The Destruction - 2002
Legend Of The Forgotten Reign – Chapter 2 – The King’s Rescue - 2003
Legend Of The Forgotten Reign – Chapter 3 – The Way Of The Light - 2005
Legend Of The Forgotten Reign – Chapter 4 – Twilight Of The Gods - 2006
Legend Of The Forgotten Reign – Chapter 5 – A New Era Begin - 2008
Legend Of The Forgotten Reign – Chapter 6 – Last Night On The Battlefield – 2010
Mightiest Hits – 2012
Altor – The King’s Blacksmith - 2013
Città di nascita del gruppo : Roma
Official web site: http://www.kaledon.com